REGOLAMENTO DI ESCURSIONE E DISCLAIMER


DISCLAIMER

Le Storie di Loz promuove e programma escursioni ideate e guidate da Alessio Renzetti (proprietario del marchio), e, altresì, progettate e condotte da altre Guide e collaboratori qualificati.

Alessio Renzetti
Alessio Renzetti è socio effettivo (tessera n° 52) della Libera Associazione Guide Ambientali-escursionistiche Professioniste (LAGAP). Esercita la professione ai sensi della Legge 4/2013 ed è in possesso di qualifica professionale riconosciuta (GAE abilitata ai sensi della L.R. 86/2016 e s.m.i. - Regione Toscana). Opera con Partita IVA emettendo documentazione fiscale a fronte di ogni pagamento. Il codice di condotta professionale cui aderisce è riportato, ai sensi di legge, all'area documenti del sito www.lagap.org. È regolarmente assicurato per la propria attività, con una polizza che copre la propria Responsabilità Civile; non copre gli infortuni dei partecipanti non attribuibili alla sua condotta (causati cioè da loro disattenzione o semplice sfortuna) e incidenti d'auto, danni ai mezzi o infortuni occorsi a seguito di incidente d'auto avvenuto, ad esempio, nella fase di avvicinamento e ritorno in macchina con mezzi propri, come pure durante eventuali spostamenti effettuati nell'ambito dell'uscita. La polizza RC, inoltre, non copre danni, anche occorsi durante l'escursione, dovuti a comportamenti dolosi dei partecipanti, che rispondono personalmente del proprio comportamento e di quello dei minori da loro accompagnati, o all'inosservanza delle istruzioni della Guida. Ove espressamente indicato, Alessio Renzetti può disporre l’attivazione dell’assicurazione Infortuni accompagnati giornaliera: la polizza viene attivata da parte della segreteria LAGAP, su richiesta della Guida, appoggiandosi su una convenzione nazionale stipulata con UNIPOLSAI. L’assicurazione, offerta come servizio aggiuntivo in quanto facoltativa per la Guida, copre i danni occorsi agli accompagnati qualora essi non derivino da imprudenza, negligenza o imperizia della Guida: maggiori dettagli su coperture e condizioni vengono sempre forniti all’interno della scheda informativa dedicata all’evento per il quale è prevista l’attivazione della polizza. Osservazioni, reclami e consigli possono essere inoltrati via e-mail all’indirizzo alessio.renzetti@lestoriediloz.com.
In caso di violazioni del codice di condotta da parte di Alessio Renzetti, vai sul sito www.lagap.org. L’associazione di categoria di cui la Guida è socio ha attivato lo Sportello del Cittadino istituito a tutela dell'utente ai sensi dell'Art. 2c. 4 della legge n. 4/2013 e dell'art. 27 ter del codice del consumo di cui al d.lgs. N 206/2005, dove potrai rivolgerti per ottenere un giudizio sulla condotta professionale della Guida stessa. Il Collegio dei Probiviri, il cui regolamento è parimenti indicato nell'area “documenti” del sito www.lagap.org, ha inoltre autorità di arbitrato e lodo in caso di contenzioso.

Collaboratori e Guide
Come anticipato le uscite a marchio Le Storie di Loz possono essere ideate e guidate, oltre che da Alessio Renzetti, anche da altri professionisti. Le Guide (Ambientali Escursionistiche, Turistiche, MTB etc.) che collaborano nell’ambito del progetto sono tutte in possesso di regolare qualifica, certificazione o abilitazione, esercitano la professione ai sensi delle leggi vigenti (Legge 4/2013 ed altre leggi regionali e nazionali, se presenti a disciplina di particolari ambiti), sono in possesso di polizza RC ed altresì iscritte ad associazioni di categoria. Come Alessio Renzetti, tutte le Guide possono, a loro discrezione, disporre l’attivazione di un’assicurazione Infortuni accompagnati giornaliera: anche in questo caso maggiori dettagli su coperture e condizioni vengono sempre forniti all’interno della scheda informativa dedicata all’evento per il quale è prevista l’attivazione della polizza.

Ruoli e responsabilità
Per le attività promosse attraverso il marchio Le Storie di Loz e non condotte da Alessio Renzetti tutte le responsabilità riguardanti l’evento e l’accompagnamento escursionistico (compresi gli aspetti assicurativi) ricadono sulla Guida che conduce l’uscita: Alessio Renzetti (proprietario del marchio) si limita alla promozione, alla raccolta delle prenotazioni e alla gestione delle informazioni nelle fasi che precedono l’evento. Pertanto, per qualsiasi violazione in termini di condotta, infrazione di regole durante l’accompagnamento, scorretta gestione fiscale o altro, il cliente/accompagnato dovrà far riferimento alla Guida impegnata nella singola uscita, ed eventualmente rivalersi esclusivamente su di essa. Si segnala che ogni Guida impegnata progetta in completa autonomia il tour proposto e, nel contempo, elabora la scheda informativa dell’evento inserendovi tutti i dati tecnici rilevati, essendone dunque responsabile.


REGOLAMENTO DI ESCURSIONE

Il partecipante, nel compilare e inviare il “Modulo di prenotazione individuale” pubblicato nella scheda del singolo evento, accetta il presente regolamento, cui copia è sempre presente nello zaino della Guida, per eventuale consultazione.

Idoneità fisica e stato di salute
La partecipazione alle attività escursionistiche richiede un impegno fisico diversificato e commisurato alle caratteristiche di ogni singola uscita, come pubblicate nella scheda informativa relativa all’attività specifica. Interpellato in merito il proprio il medico curante, prima di prenotare il partecipante si sarà accertato di essere fisicamente idoneo a svolgere l’attività di escursionismo che si accinge ad intraprendere – della cui difficoltà ha preso visione –, di essere idoneo a vivere in ambiente montano, di non avere significative patologie in atto, di non essere affetto da malattie trasmissibili ai compagni di escursione o alle persone che lo dovessero assistere con manovre di primo soccorso.

Appuntamento e inizio attività
Il partecipante, dopo aver confermato la sua adesione alle attività mediante la compilazione del “Modulo di prenotazione individuale”, si impegna a rispettare l’orario di appuntamento e/o partenza, consapevole del fatto che il ritardo massimo consentito è di 15 minuti. Dopo tale termine, e a suo insindacabile giudizio, la Guida potrà decretare l’inizio delle attività (e/o dare il via a eventuali spostamenti) senza obblighi di attesa nei confronti del partecipante ritardatario, né tantomeno di reso. Per evitare problematiche di vario tipo, il punto esatto di ritrovo viene comunicato agli iscritti nell’avviso di conferma dell’escursione, che verrà inviato tramite email o WhatsApp nel giorno che precede l’evento.

Interdizione
La Guida si riserva la facoltà di negare la partecipazione all’iniziativa a chi dovesse presentarsi in condizioni psicofisiche visibilmente non confacenti (a titolo esemplificativo a seguito di assunzione di sostanze stupefacenti o alcool) e a chi mostrasse abbigliamento ed equipaggiamento non idonei e non in linea con quanto indicato in fase di divulgazione dell’iniziativa stessa, senza che tale decisione comprometta l’attività o ponga in essere contestazioni di qualsivoglia natura. Qualora tali circostanze si verificassero ad escursione avvenuta (ad esempio dopo il pranzo in rifugio) faranno decadere qualsiasi responsabilità della Guida verso l'incolumità dell'accompagnato fatto salvo il soccorso sanitario richiesto dal caso.

Istruzioni e comportamento durante le attività
Se richiesto, l'accompagnato dovrà equiformarsi in qualsiasi momento – e far equiformare i minori da lui accompagnati – con prontezza e diligenza al comportamento indicato dalla Guida in merito – a titolo puramente esemplificativo – al passo da tenere, alla posizione rispetto al gruppo, alla distanza rispetto agli altri accompagnati etc…, pena la decadenza di qualsiasi responsabilità della Guida, dei suoi collaboratori, degli altri eventuali organizzatori. Durante le attività l’accompagnato è tenuto a rispettare tutte le istruzioni fornite dalla Guida e a seguire il percorso stabilito senza allontanarsi o abbandonare il gruppo e senza superare la Guida, salvo in casi di specifica e motivata richiesta da parte di quest’ultima. Si impegna altresì ad assumere un comportamento conforme ai principi di legalità e rispetto dei principi di civiltà e a non assumere, in nessun caso, comportamenti contrari alla legge e alle norme civili che possano mettere in pericolo la propria o l'altrui incolumità. L’accompagnato è tenuto dunque ad osservare sempre la massima prudenza in modo da non mettere a rischio l’incolumità propria e altrui, ad avere un comportamento disciplinato, ispirato al rispetto reciproco ed alla buona educazione, e a collaborare con la Guida e gli altri componenti della comitiva al fine di assicurare la buona riuscita dell’attività e di garantire a tutti la massima sicurezza e soddisfazione.

Modifiche al programma
A suo insindacabile giudizio la Guida potrà in ogni momento, a tutela della sicurezza e del benessere degli accompagnati (anche di un solo accompagnato), modificare in modo anche sostanziale il programma (o addirittura indire il rientro) senza che ciò possa in alcun caso dar luogo a contestazioni da parte dei partecipanti, ad esempio, in occasione di maltempo, in caso di infortunio o grave stanchezza o disagio di uno dei partecipanti, e in ogni altro caso di pericolo attuale o presunto. In nessuna circostanza è prevista la restituzione all'accompagnato della somma versata. Per quanto riguarda il maltempo, si precisa che nessun imprevisto di carattere meteorologico, tranne casi espliciti di immediato o presunto pericolo valutati come tali dalla Guida, può interrompere in maniera definitiva l'attività. Qualora tale evenienza dovesse comunque verificarsi, l'interruzione dell'attività non comporta in nessun caso la restituzione all'accompagnato della somma versata.

Cani al seguito
A causa di regolamenti degli enti territoriali o di pericoli per gli accompagnati e gli altri escursionisti, o per i cani stessi (incontro con cani da guardiania) i cani non sempre possono essere ammessi. L'informativa dell'escursione riporta sempre la circostanza di ammissione o meno. I cani, se ammessi, devono essere tenuti secondo le disposizioni di legge in materia di luoghi pubblici e non devono essere iscritti al Registro dei cani morsicatori e con problemi di comportamento; riassuntivamente, devono essere tenuti a guinzaglio non superiore a un metro e mezzo, e il proprietario deve portare con sé museruola ed essere disponibile a farla indossare al cane in caso di spavento degli accompagnati o, comunque, se richiesto dalla Guida.

Norme generali di buona educazione e rispetto
Per non arrecare disturbo ai partecipanti e alla fauna selvatica, durante le attività l'accompagnato spegne il proprio cellulare o lo imposta in modalità silenziosa, fatte salve situazioni di emergenza. È richiesta l'osservanza di ogni elementare norma di rispetto per l'ambiente in cui si svolge l'escursione, per la fauna selvatica, per la flora, per il silenzio e la bellezza dei luoghi; è richiesto inoltre il totale rispetto del patrimonio storico-archeologico, monumentale e architettonico nonché delle emergenze archeologiche (mobili e immobili) conservate in traccia o allo stato rudere.

Infortuni, danni materiali, furti etc.
Il partecipante solleva la Guida da ogni responsabilità civile e penale, anche oggettiva, in conseguenza di infortuni cagionati a sé o a terzi e a malori verificatisi durante le attività o negli spostamenti verso i luoghi di svolgimento, dunque di tutti gli incidenti ed inconvenienti non ascrivibili alla condotta della Guida stessa. L’Organizzazione è sollevata da responsabilità riguardo ai danni che ogni partecipante, con il proprio comportamento, potrà causare a sé stesso e ad altre persone o cose. La Guida è altresì sollevata da qualsiasi responsabilità, diretta e indiretta, per eventuali danni materiali e non materiali, furti e/o danneggiamenti di qualsiasi oggetto personale e/o spese (incluse spese legali) che dovessero derivargli a seguito della partecipazione all’escursione, anche in conseguenza del proprio o altrui comportamento.

Foto e video
Dal momento della compilazione del “Modulo di prenotazione individuale” il partecipante è informato e consenziente del fatto che l’Organizzazione, la Guida, i collaboratori e gli altri partecipanti potrebbero riprenderlo o fotografarlo in modo anche non incidentale durante lo svolgimento dell'escursione e consente sin da subito, nell'impossibilità di preavvertire l'uso dell'immagine o del filmato, l'uso dello stesso, in siti, social network, riviste o libri o nella depliantistica promozionale della Guida e dell’Organizzazione liberando tutti – compresi gli altri partecipanti – da ogni futura contestazione in merito. Se non desidera essere taggato, è consigliato di introdurre il controllo dei tag tra le opzioni della propria pagina FB. Naturalmente, la Guida e l’Organizzazione si asterranno comunque dal taggarlo a prima e semplice richiesta verbale.


Ultimo aggiornamento: gennaio 2021


Open chat