SUL MONTE TEZIO 3000 ANNI FA

Un vero e proprio prodigio della storia sotto i tuoi piedi: questo è il grande castelliere protostorico del Monte Tezio, uno spettacolo archeologico quasi invisibile.

Il Monte Tezio è il monte di Perugia, e molti lo conoscono per i suoi incredibili panorami: un ambiente montano ad un passo dalla città, con i suoi antichissimi depositi geologici, le pareti rocciose, le antiche neviere. Ma il Tezio è qualcosa di più. Sulla sua sommità, infatti, sorge un antichissimo castelliere protostorico, che ormai pare chiaramente collocabile al passaggio tra il II e il I millennio a.C.
Agli occhi dell’escursionista che cammina puntando verso la cima, il castelliere si presenta come un avvallamento, compreso tra “dossi”: il primo è quello che rimane di un antico fossato, i secondi sono invece il risultato di due terrapieni concentrici. Immagina di sollevarti in alto: vedresti una grande ellisse di circa 100 m di diametro, ciò che resta di un immenso “recinto” costituito da un alto muro interno, anticipato da un profondo fossato.
A partire dal 2007, e per 4 anni consecutivi, il sito è stato oggetto di uno scavo archeologico condotto dall’Università degli Studi di Perugia. L’indagine ha fatto luce su alcuni aspetti relativi alla conformazione e cronologia del castelliere. Quello che è certo è che si tratta di villaggio d’altura, nato come abitato strategico e funzionale allo sfruttamento dei grandi pascoli sommitali: ma il Tezio, com’è noto, aveva anche un suo grande santuario a cielo aperto.
Scopri con Loz questa ed altre tracce.
Tracce in immagine: Daniele - Lunio
Tracce in lettere: Alessio
#lestoriediloz #camminaescopri #storieintracce #archeologia #storia #trekking #escursionismo #umbria #umbriatourism #trekkinginumbria #umbriatrekking
Open chat